Afragola. Duro colpo al clan Moccia: Ecco gli arresti

Blitz contro quella che è considerata la costola casoriana del clan Moccia. Eseguite 5 ordinanze di custodia cautelare. Tentata estorsione continuata, porto abusivo di armi da fuoco e danneggiamento a seguito di incendio.

Operazione all’alba di ieri contro il clan Moccia: tra Afragola e Casoria e presso le carceri di Udine e Terni. Le misure sono arrivate a seguito di un episodio dell’11 agosto del 2017: un atto intimidatorio portato a termine dopo l’ennesimo tentativo di estorsione. Gli esponenti del clan che hanno agito sono tre: tutti sulla spinta di chi è al vertice. Ad essere colpita è stata la ditta incaricata della raccolta di rifiuti ad Afragola, la Go Service: viittima di un raid incendiario al fine di costringere il titolare al pagamento di una tangente. Le indagini hanno portato alla scoperta di una vera e propria costola del gruppo criminale con a capo Michele Puzio e Domenico Cimini: detenuti a Terni e Tolmezzo. In tre avrebbero fatto irruzione nell’area di stazionamento dei mezzi della ditta: armati avrebbero prima minacciato gli autisti a scendere dai veicoli per poi appiccare il fuoco ad un autocompattatore ed, infine, dileguarsi.  Le ordinanze sono state eseguite dai carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia di Napoli. Gli arrestati si trovano tutti presso la casa circondariale di Secondigliano.

 

Commenti
Caricamento...