Ritorna l’Ariano Folk Festival: pronti a ballare per le feste?

Dopo il grande successo delle passate edizioni l’Ariano Folk Festival raddoppia trasformando la città di Ariano Irpino in un punto di riferimento imprescindibile per tutti gli amanti della musica e per tutti coloro che vogliono passare le festività natalizie divertendosi e ballando a ritmo di world music.

Dopo la scoppiettante apertura del 22 dicembre con Giacomo Toni & La 900 Band, la città irpina ospiterà nei giorni 27-28-29 dicembre artisti di fama nazionale e internazionale che scalderanno l’inverno con danze, balli e musica, il tutto gratuitamente e al coperto.

Veduta di Ariano Irpino (AV), sede dell’Ariano Folk Festival.

Mercoledì 27 dicembre salirà sul palco del festival il cantastorie Luca Bassanese con la Piccola Orchestra Popolare: una delle penne più intelligenti del cantautorato italiano incontra le note della musica popolare per lanciare un messaggio di impegno civile e sociale dal taglio ironico e irriverente. A seguire gli España Circo Este, “zingari della musica” che mescolano sonorità rock, folk, ska e punk per un risultato scoppiettante.

Luca Bassanese ospite delle passate edizioni del festival.

Giovedì 28 dicembre il progetto musicale Gran Bal Dub travolgerà il pubblico di Ariano con una tempesta sonora che mixerà il dub di Madaski alle ricerche etno-musicali di Sergio Berardo che affondano le loro radici nelle antiche tradizioni dell’Occitania, terra di confine tra Spagna e Francia. Toccherà poi ai Talco  trascinare il pubblico sulle note del loro energico ska che ha fatto ballare milioni di persone in tutto il mondo.

Sergio Berardo e la ghironda, antico strumento medievale.

Venerdì 29 dicembre si terrà la grande chiusura del festival. Direttamente dalle Asturie, antica terra di confine nel nord della Spagna, arriverà il compositore celtico Hevia che incanterà il pubblico con la sua gaita, la cornamusa asturiana. Infine calcheranno il palco i Koza Mostraecclettica band balcanica che ha fatto della fusione tra musica popolare greca e ska il proprio cavallo di battaglia.

Hevia e la sua inseparabile gaita, la cornamusa asturiana.

A fare da cornice alle serate del festival ci saranno una serie di attività dedicate al relax e al benessere a cui si aggiungeranno iniziative culturali, il tutto accompagnato da deliziosi aperitivi musicali.

Da oltre 20 anni l’Ariano Folk Festival si conferma come uno degli appuntamenti più importanti del panorama musicale internazionale, dove i ritmi del mondo si fondono per abbattere muri e barriere, trasformando l’Irpinia in un crocevia di popoli e culture diverse; una terra bellissima, da valorizzare e tutelare, e che ha bisogno dell’amore di tutti.

I suggestivi scorci delle valli irpine.

PER MAGGIORI INFO CONSULTA IL SITO DEL FESTIVAL

Commenti
Caricamento...