Basket Nba, lo stato del mercato: ipotesi realistiche

Lo stato del mercato: la quiete prima della tempesta. (Ammesso che la tempesta poi arrivi sul serio). Marc Gasol a Cleveland, no? e Vucevic ai Bucks? (KEMBA in Arizona?)

Gli scambi necessari (e fattibili):

Epicentro: Marc Gasol a Cleveland / la scelta dei Nets a Memphis.

da Cleveland a Memphis: Tristan Thompson; Jae Crowder; Derrick Rose; la famigerata scelta dei Nets. // da Memphis a Cleveland: Marc Gasol; Tyreke Evans; Grizzlies’ 2018 second-rounder. **tecnicalità: cedendo due giocatori ma dovendone ricevere tre, Memphis taglia Mario Chalmers.   

Lo stato del mercato: un ex Miglior difensore dell’anno, oramai a fine corsa nella sua Memphis, per dare ai Cavs quella stabilità difensiva tragicomicamente mancata sin qui ai LeBronians. 

     

The Nets’ pick: attualmente, tarda serata del 5 febbraio, varrebbe l’ottavo peggior record Nba e quindi una c.d. mid-lottery pick. Giova ricordare che il sistema-lottery non funziona in automatico: l’ottavo peggior record non garantisce l’ottava scelta al draft di giugno così come il peggior record assoluto, attualmente detenuto da Orlando, non garantisce la prima scelta assoluta e la conseguente scelta, si presume, di uno tra Ayton e Young. Ci vuole pure un po’ di buona sorte, appunto: trattandosi di una lotteria, l’ottavo peggior record può valere qualcosa in meno oppure molto di più. Luck rules.

 

Epicentro: Nikola Vucevic a Milwaukee / Malcom Brogdon a Orlando

da Milwaukee a Orlando: Malcom Brogdon; Mirza Teletovic; Bucks’ 2019 second-rounder. // da Orlando a Milwaukee: Nikola Vucevic & Elfrid Payton.  

Lo stato del mercato: Nikola Vucevic andrebbe a portare chili, posizione a rimbalzo e abilità balistica dal perimetro in dote al Greek Freak- che così avrebbe ancora più spazio per aggredire il ferro.

 

Brogdon tornerebbe così dall’uomo che l’ha scelto al draft: John Hammond, attuale GM dei Magic.

 

Epicentro: George Hill a Philadelphia / 76ers’ second-rounder a Sacramento.

da Sacramento a Philadelphia: George Hill. // da Philadelphia a Sacramento: Trevor Booker; Jerryd Bayless; 76ers’ 2018 second-rounder. **tecnicalità: cedendo un giocatore ma dovendone ricevere due, i Kings tagliano Malachi Richardson.

Leggi anche:  Basket Nba, lo stato delle cose: the Cleveland Cavaliers
Lo stato del mercato: una guardia veterana per rinfoltire la rotazione esterni dei 76ers. Il suo tiro perimetrale completa il talento non-shooting di Ben Simmons. In più: leadership, esperienza, difesa. 

   

A cosa servono queste famose second-rounders? Beh, a volte, si pesca gente del genere in pieno secondo giro. (Pure il Brogdon di cui sopra, per es.).

 

Scambi fattibili ma non così necessari (almeno per una delle parti: Magic, Suns).

Epicentro: Evan Fournier a Utah / Dante Exum a Orlando.                                    

da Orlando a Utah: Evan Fournier. // da Utah a Orlando: Dante Exum; Alec Burks; i draft-rights su Nigel Williams-Goss. **tecnicalità: cedendo un giocatore ma dovendone ricevere due, Orlando taglia subito Mirza Teletovic. 

Lo stato del mercato: Amicissimo di Rudy Gobert. Una poor man’s version di Gordon Hayward. 

 

 Epicentro: Kemba Walker a Phoenix / Suns’ 2018 first-rounder a Charlotte.

da Charlotte a Phoenix: Kemba Walker; Nicolas Batum; Treveon Graham. // da Phoenix a Charlotte: Brandon Knight; Jared Dudley; Alan Willliams; Marquese Chriss; Suns’ 2018 first rounder ( e quindi: Porter Jr., Bagley, Doncic, Jaren Jackson, etc., quello più di vostro gradimento).  

Lo stato del mercato: KEMBA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!KEMBA+BOOKER!!!!!!!!

Matrimonio da celebrare senza indugio: 

Tony Allen, in procinto di essere tagliato dai Bulls, si accasa in Oklahoma.

Leggi anche:  Il Napoli batte la Spal coi friarielli a bordocampo
Lo stato del mercato: dall’infortunio di André Roberson il net rating del quintetto di OKC è collassato di brutto. Un tentativo di rivitalizzarlo inserendovi in circuito la ferocia difensiva del difensore più stimato da Kobe Bryant non guasterebbe. Quanto alle sue limitazioni offensive, non è che Roberson fosse un cecchino infallibile. 

 

Suggestione da considerare con attenzione:

Scambio alla pari tra Dallas e Lakers: Nerlens Noel a Los Angeles / Julis Randle a Dallas.  

Lo stato del mercato: Noel si è contrattualmente suicidato quest’estate rifiutando, per poi pentirsene, i soldi dei Mavs. Dovendo rivedere le proprie pretese economiche, probabile preferisca farlo altrove- vivere a Los Angeles non ha mai fatto schifo a nessuno. Randle, invece, sta producendo bene per i Lakers ma l’impressione è che l’amore tra le due parti non sia mai sbocciato veramente. Nowitzki a parte, una coppia di lunghi atipica ed intrigante come Julius Randle+Dwight Powell agli ordini di Rick Carlisle sarebbe interessante.   

     

 

 

Commenti
Caricamento...