Basket Serie A, Milano sul 3 a 2 e Larry Brown a Torino

Goudelock stoppa Sutton sulla sirena e coach Larry Brown firma per la Fiat

La tripla del sorpasso di Shields. Il fallo, discutibile, chiamato a Shields su Jerrels. I liberi a bersaglio di Jerrels. La stoppata a fil di sirena di Goudelock sul tentativo di appoggio alla tabella di Sutton imbeccato da Gutierrez. Finisce 91 a 90 in favore dell’EA7 Armani Milano una intensissima gara 5 di finale scudetto giocata sul parquet lombardo del Mediolanum Forum. Miglior partita della serie per qualità delle giocate e finale thrilling ma anche partita dal significato potenzialmente decisivo con l’EA7 che andrà a Trento nella serata di venerdì 15 con la possibilità, violando il sin qui inviolabile parquet trentino, di aggiudicarsi con la partita anche la serie e quindi il titolo di campione d’Italia. Decisiva sarà l’eventuale reazione emotiva della Dolomiti Energia Trentino dinanzi al pubblico di casa della BLM Arena dopo aver perso una partita del genere in un finale così combattuto.

Milano trascinata dal duo lituano composto da Kuzminskas e Gudaitis con 19 punti a testa. Per Kuzminskas 6/11 dal campo e 20 di valutazione mentre Gudaitis tira 5/6 dal campo e 9/10 dalla lunetta aggiungendoci pure 7 rimbalzi e 2 assist.  Buona prova di Andrea Cinciarini: 15 punti con 6/8 dal campo e 4 assist senza perse. Stoppata decisiva, come detto, dell’americano Andrew Goudelock. Per Trento il solito fantastico Shavon  Shields di queste finali 2018: 27 punti in 27 minuti con 10/14 dal campo e 4/6 nelle triple dopo i 31 punti di gara 1 e gara 4.

Coach Larry Brown firma per la Fiat Torino 

e così tra i motivi di interesse della prossima stagione di basket italiano ci sarà anche e forse sopratutto questa nuova e sorprendente avventura del leggendario coach Larry Brown sui parquet italiani. Il leggendario coach, prossimo ai 78 anni, membro della Hall of fame dal 2002 vanta, come noto, nella sua bacheca dei trofei un titolo Ncaa conquistato con l’università di Kansas nel 1988 ed un titolo Nba ottenuto nel 2004 alla guida dei Detroit Pistons targati Billups-Hamilton-Wallace.

“La scelta di coach Larry Brown – osserva il vicepresidente torinese Francesco Forni – nasce innanzitutto dalla considerazione di un bagaglio unico di qualità, doti e cultura cestistica che fanno di lui un allenatore geniale. Siamo certi poi che la sua figura contribuirà a promuovere, a Torino e non solo, la passione per lo Sport che amiamo e che egli rappresenterà per il nostro staff un formidabile strumento didattico di sviluppo di capacità e competenze. Crediamo che il linguaggio della Pallacanestro sia universale ed avere un maestro dell’esperienza e della personalità di coach Brown sarà un’occasione irripetibile per tutti noi, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche sotto l’aspetto umano”.

WELCOME COACH

Commenti
Caricamento...
Inline
Inline