Segnala a Zazoom - Blog Directory

Bufera sul neo Sindaco M5S di Ostia: “Affidati lavori a ditte condannate”

La vicenda risale allo scorso 12 dicembre, quando la neo Sindaca M5S di Ostia, Giuliana De Pillo, affidò i lavori di drenaggio del canale dei Pescatori alla ditta Sama di Angelo Salzano. Come riferisce il quotidiano La Repubblica, in un articolo a firma di Federica Angeli:“si tratta degli stessi lavori  per cui nel dicembre del 2013 lo stesso Salzano fu arrestato”.

Nel 2013 infatti vi fu una maxi inchiesta che portò a galla la commistione nel X Municipio tra mafia e pubblica amministrazione. Allora furono arrestati per corruzione con l’aggravante del metodo mafioso, poi confermato in primo grado, Armando Spada,  ritenuto punto di riferimento del clan e chiamato “capo mafia” in alcune intercettazioni; Ferdinando Colloca, l’ex leader di CasaPound;  il numero uno del municipio; Aldo Papalini, ex direttore dell’ufficio tecnico e dell’unità operativa ambiente del XIII municipio;  Cosimo Appeso, 49 anni, luogotenente della Marina militare e gli imprenditori Antonio Amore e Angelo Salzano (quest’ultimo fu l’unico a non avere contestato l’articolo 7). Secondo quanto riferisce La Repubblica:

“Allora Salzano ricevette una condanna in primo grado a 8 mesi per truffa e falso in atto pubblico oggi la Sama srl di Salzano percepisce ancora dal X Municipio soldi pubblici. Una cifra irrisoria, circa 4.200 euro, ma pur sempre soldi pubblici, concessi non attraverso un bando pubblico, bensì tramite un affidamento per somma urgenza”. 

 

A scoprire il tutto è stata, la consigliera di opposizione e capogruppo municipale di Fratelli d’Italia, Monica Picca con un accesso agli atti e una volta acquisite la carte, ha tuonato contro il Sindaco pentastellato:

“In campagna elettorale i grillini hanno sbandierato che avrebbero fatto gare pubbliche, ma alla prima occasione hanno dimostrato incapacità e dilettantismo. Di Pillo, come Raggi, predica bene ma razzola male: la neo gestione grillina fa lavorare ditte in qualche modo collegate a scandali che hanno già distrutto il nostro territorio”.

Poche ore fa è arrivata la replica della Sindaca Di Pillo che ha attaccato la giornalista anti-mafia Federica Angeli, autore dell’articolo de la Repubblica e la consigliera di opposizione Monica Picca, minacciando querele.


Leggi anche “Nessuna condanna per la ditta”. La replica della Sindaca M5S di Ostia