News, Informazione, Politica

Casandrino: continuano gli sversamenti di rifiuti in periferia. “No Biocidio” lancia l’allarme

Malgrado lo sforzo profuso da autorità e forze dell’ordine con operazioni di arresti e sanzioni, continua lo sversamento illegale di rifiuti sul territorio comunale di Casandrino.

Gli ultimi registrati sono quelli che interessano le zone periferiche, in particolare via Lavinaio e via Rev. A documentare il tutto sono stati gli attivisti del Comitato cittadino “No Biocidio” con l’aiuto di Don Antonio Migliaccio. Una serie di riscontri e fotografie che portano alla luce uno scempio, dannoso per la salute dei cittadini e dell’ambiente, fatto di sacchi neri, di scarti di lavorazioni tessili e ogni tipo di rifiuti speciali. Queste le parole, assolutamente allarmanti, del presidente del comitato cittadino, Gaetano Gozzolinoda: “ricordiamo che Casandrino è stata inserita dall’Istituto nazinale di sanità nella black list dei 52 comuni Campania dove l’incidenza delle malattie tumorali sulla popolazione è di gran luna superiore alla media nazionale.

Insomma, un fenomeno, sempre più drammatico, che non sembra volersi arrestare nonostante varie forme di opposizione.

 

Commenti

commenti