Casini spinge il PD verso il M5s: “Hanno abbandonato tesi azzardate”

“sembrano aver riposto nel cassetto alcune loro tesi azzardate” e “in queste ultime ore Luigi Di Maio ha appena ribadito l’impegno atlantico del nostro Paese. Un impegno sul quale mi rivolgo anche al Pd”.

Sono le parole di Pier Ferdinando Casini, eletto senatore per Civica popolare (alleato col Pd), nei confronti del Movimento 5 stelle. In una intervista al Corriere della Sera, l’ ex UDC spinge il Partito democratico e verso il Movimento 5 stelle e attacca il leader della Lega per le sue dichiarazioni sulla guerra in Siria.

Matteo Salvini è stato l’unico leader politico europeo a usare parole fuori luogo contro gli Stati Uniti” spiega il senatore di Civica popolare: “Dopo le elezioni, si è mosso con circospezione e, sembra, una certa intelligenza. Quindi a maggior ragione non scherzi sulla politica estera. Rischia di essere più russo dei russi. I quali, oltre tutto, sono stati senz’altro avvertiti dell’azione e cautelati”.

Bisogna poi ricordare il fatto, continua Casini “che negli ultimi 20 anni, che a guidare il governo ci fosse Silvio Berlusconi o Romano Prodi, la politica estera italiana non è mai cambiata. La nostra prima scelta è l’atlantismo, e su questo non sono ammessi giochini. Così come sull’europeismo. Senza, con ciò, negare alcunché dei nostri rapporti storici con la Russia: nel dopo guerra vinse la Dc, non il Pci; eppure abbiamo costruito Togliattigrad con la nostra industria”.

 

Leggi anche:  Di Maio a valanga: "Alcune banche hanno un atteggiamento mafioso"
Print Friendly, PDF & Email
Commenti
Caricamento...