Segnala a Zazoom - Blog Directory

Conferenza Libia – l’orgoglio del M5s: “i giornali dicevano che era un flop”

La conferenza per la Libia in corso a Palermo è tutt’altro che un flop. Il M5s torna ad attaccare la stampa rea di aver etichettato come “catastrofe” il summit ancor prima che cominciasse.

L’arrivo del generale Haftar ha scatenato l’entusiasmo del Movimento Cinque Stelle. La vena polemica nei confronti dei giornalisti è di nuovo esplosa. La conferenza sulla Libia in corso a Palermo, sotto l’egida delle Nazioni Unite, viene vista come un vero e proprio trionfo: 30 Paesi, 10 capi di Stato e di Governo. Tutti i leader libici presenti: Khalifa Haftar,  capo dell’Alto Consiglio di Stato di Tripoli, Aguila Saleh, e il presidente della Camera dei rappresentanti di Tobruk. A loro il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha fatto presente l’enorme responsabilità e possibilità che hanno di fronte: essere ricordati come padri nobili di un nuovo percorso, oppure come coloro che lo hanno fermato. Il premier ha poi proseguito affermando che nella giornata odierna ci sarà modo di approfondire gli argomenti toccati ieri. Per poi concludere con l’unica strada percorribile dal popolo libico verso la piena democrazia: l’espressione del diritto di voto.

“Credo di poter dire che abbiamo conseguito gia’ alcuni importanti e tangibili risultati in questi due settori (sicurezza ed economia), che rappresentano i pilastri su cui poggiare il futuro architrave politico del paese. Ci tengo a sottolineare che, in linea con quanto affermato l’8 novembre dal rappresentante speciale Ghassan Salame’ nel suo briefing al Consiglio di Sicurezza dell’Onu, anche con il contributo di questa Conferenza riteniamo che sia giunto il momento di creare tutti i presupposti per affidare le sorti del paese direttamente al popolo libico, unico e vero detentore della sovranita’ dello Stato, attraverso l’espressione democratica per eccellenza, l’esercizio libero e trasparente del diritto di voto”

Ecco quanto raccontato sulla pagina Facebook del Movimento. Il post è corredato da una fotografia che associa alcuni titoli di quotidiani alla fotografia del saluto di Conte ad Haftar e che appare un nuovo capitolo della polemica dei pentastellati con la stampa:

“I giornali titolavano ‘Haftar non viene’ e scrivevano addirittura ‘Conferenza flop’ ancor prima che cominciasse. A Palermo è venuto anche il generale Haftar. La conferenza sulla Libia è un successo, con 30 Paesi e 10 tra capi di Stato e di Governo. Ci sono tutti i 4 libici, un risultato straordinario per l’Italia e per il nostro presidente Giuseppe Conte”.

I giornali titolavano “Haftar non viene” e scrivevano addirittura “Conferenza flop” ancor prima che cominciasse.A…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Lunedì 12 novembre 2018