Il governo del cambiamento: “E’ il turno di Banca d’Italia”

Dal blog il M5S lancia il nuovo corso

Il M5S annuncia cambiamenti in Bankitalia a tutela dei risparmiatori.

Il post comparso sul Blog del Movimento lascia presagire una vera e propria rivoluzione ai vertici:

È il turno di Banca d’Italia, ed una cosa è certa: chi ha partecipato alla vigilanza degli ultimi anni, la più fallimentare della nostra storia repubblicana, non può rimanere al suo posto come se nulla fosse successo.

Tutti sanno che negli ultimi anni la vigilanza sul nostro sistema bancario e finanziario è stata inadeguata, per non dire disastrosa.

Non sono stati valutati correttamente i rischi patrimoniali della gestione spesso scellerata del credito da parte di manager incapaci o politicizzati, e sono state permesse vendite fraudolente ai clienti “retail”, cioè quelli tendenzialmente meno preparati a valutare il rischio dei loro investimenti.

È successo in particolare con le obbligazioni subordinate, vendute e remunerate alla clientela come fossero prive di rischio ma in realtà molto rischiose, soprattutto dopo il recepimento nazionale della direttiva europea sul “bail-in” che includeva queste obbligazioni nel perimetro di quelle aggredibili in caso di crisi bancaria.