De Magistris attacca Saviano: “noi ci sporchiamo le mani, lui no!”

L’orso d’argento come miglior sceneggiatura  al Festival di Berlino per “La paranza dei bambini” non  è bastato a Roberto Saviano per guadagnarsi l’apprezzamento di Luigi De Magistris.

Il sindaco di Napoli è intervenuto ai microfoni di ”’ mattino di Radio 1″ per sottolineare come, a differenza di Saviano, chi amministra questa città ne vive in pieno il corpo raccontando sia il bello che il brutto, cercando di sporcarsi le mani.  Pur riconoscendo la qualità artistica del film quello che spiace è che:

“La narrazione di contesto che viene fatta attorno alla presentazione di questi film, perche’ si sottolinea, anche da parte di chi ne e’ il protagonista, come se questa fosse l’imprimatur, Napoli”

Questo, stando a De Magistris, è solo una parte ella complessa realtà di Napoli: un contesto in cui le energie migliori vengono espresse proprio dai bambini: non solo attivi attraverso le cosiddette “paranze”:

 “Napoli e’ anche violenza come tanti capitali del mondo. Ma Saviano non dice mai ad esempio che negli ultimi tre anni Napoli e’ la citta’ che per cultura e turismo e’ cresciuta di piu’ in Italia, terza per startup giovanili… Una citta’ con un’energia umana dove i protagonisti sono proprio i bambini. Se uno queste cose non le racconta sembra che a Napoli i bambini facciano solo le paranze”