Segnala a Zazoom - Blog Directory

Vittorio Feltri: “Berlusconi è ormai un politico terminale”

Per il direttore di Libero il leader di Forza Italia è destinato alla marginalizzazione

Vittorio Feltri in stile cecchino punta dritto al Cavaliere con un’analisi realistica e cinica. L’attuale quadro politico prevederebbe per Berlusconi un ruolo da comprimario.

A tenere banco nell’analisi del direttore è proprio l’elezione di Alberti Casellati a Palazzo Madama.

Non la scelta in sé, ma come ci si è arrivati. Su questo punto Feltri individua i molteplici errori di Berlusconi e la poca incisività del suo potere decisionale:

Si era incaponito su Romani, un capriccio. Impossibile da eleggere perchè il M5S non avrebbe accettato, quindi Salvini ha proposto Bernini. Il Cav invece di accettare si è opposto ancora di più.

Proprio su questo punto, secondo il direttore, Berlusconi ha dimostrato di sragionare:

A questo punto dopo tante lotte è stato costretto ad accettare la Casellati. Quindi tanto valeva la Bernini. Altra berlusconiana da anni. Questa è la dimostrazione che il Cav non c’è più con la testa.

Il popolo del centrodestra al momento riconosce a Matteo Salvini il ruolo di leader e difficilmente Berlusconi riuscirà ad imporsi alla vecchia maniera. I tempi cambiano.