Frattamaggiore. Tutta la verità sul ponte

Frattamaggiore. Tutta la verità sul ponte

Dopo i fatti di Genova l’attenzione sulle infrastrutture è alta. I cittadini chiedono maggiori controlli, specie sui viadotti datati, e interventi concreti affinché non si verifichi un’altra tragedia.
Nelle ultime ore a Frattamaggiore, dopo la diffusione di un messaggio audio, è scattato l’allarme ponte.

Ragazzi, state lontani dal viadotto che da Caivano porta Frattamaggiore –si sente nel messaggio- un Assessore del Comune di Frattamaggiore ha detto a mio padre che è pericolante e che potrebbe venir giù da un momento all’altro.

Si tratta nello specifico della ex SS 87 NC, per la quale in giugno sono stati stanziati 4 milioni di euro per l’apertura di due nuovi svincoli.  Il viadotto nelle ultime settimane è stato soggetto ad alcune verifiche strutturali e, in data 13 settembre, la Giunta Regionale attraverso un comunicato stampa ha dato notizia della imminente chiusura del tratto stradale per alcune verifiche strutturali.

A seguito della riunione tenutasi in Prefettura e della conseguente decisione del tavolo tecnico di procedere alla chiusura della ex SS 87 NCsi legge nel comunicato– per il verificarsi di importanti fenomeni di fessurazione su una delle pile, la Regione Campania ha immediatamente convocato un incontro con la Città Metropolitana, ente gestore del tratto viario, per confermare la piena disponibilità ad individuare le risorse utili a realizzare l’intervento di ripristino, il progetto di sistemazione oltre ad aver richiesto uno studio ulteriore sul resto delle pile.
È stato chiesto alla Città Metropolitana la massima celerità nell’eseguire affidamenti e procedure al fine di minimizzare i disagi per i cittadini.

A far luce sulla vicenda, nella serata di ieri, il Sindaco di Frattamaggiore, il dott.Marco Antonio Del Prete, attraverso la sua pagina Facebook.

Ho partecipato ad un incontro in Prefettura con la Città Metropolitana e la Regione Campania per discutere della chiusura del viadotto.
Sono in corso alcune, in caso di sussistenza di condizioni di rischio, la Città Metropolitana è tenuta ad adottare immediatamente ogni debita misura precauzionale.
Dal canto nostro, abbiamo chiesto ed ottenuto che puntellaassero ad horas le pile oggetto di verifica al fine di salvaguardare anche l’incolumità degli edifici sottostanti il viadotto.

Invito quindi tutti alla massima cautela nel divulgare notizie che, al momento, non sono confermate dalle fonti ufficiali.

Commenti
Caricamento...
Inline
Inline