Grumo Nevano, Colpi di Pistola per un ‘mi piace’ su facebook

Grumo Nevano – Si è costituito, solo pochi giorni fa, dopo una latitanza di un mese, il 30enne, evaso dai domiciliari e coinvolto in una sparatoria Vito Lamanna.

I guai giudiziari per lui e per il suo rivale, Eduardo Gervasio, 35 anni, ora detenuto, sono cominciati qualche tempo fa, quando Gervasio aveva cominciato a seguire sui social la fidanzata di un amico del 30enne. I due iniziarono a discutere pesantemente e ll 35enne si recò a casa di Lamanna, esplodendo un colpo di arma da fuoco per intimorirlo.

Dopo poco, il 30enne si fece accompagnare in scooter da un amico a casa di Gervasio, probabilmente per replicare la minaccia, ma non tutto andò come previsto: Il 35enne, alla vista del rivale, estrasse di nuovo la pistola e inseguì, sparando ad altezza uomo, il 30enne, che fortuitamente rimasto illeso, fuggì.

Gervasio si costituì immediatamente alle forze dell’ordine e fu condannato per detenzione illegale di arma da fuoco, mentre Lamanna continuò la sua latitanza visto che per raggiungere il rivale aveva infranto la restrizione degli arresti domiciliari che già lo vedeva condannato per stalking per una durata di 3 anni. 

 

Commenti
Caricamento...