I sondaggi di Mentana: ecco i probabili vincitori delle elezioni

Ecco i sondaggi distribuibili prima di quelli del prossimo venerdì, che annunceranno lo stop alle proiezioni, onde evitare di influenzare le elezioni politiche. Enrico Mentana, li ha mandati in onda durante il TG de La7, con l’immancabile commento del sondaggista Fabrizio Masia. Le analisi, realizzate da EMG Acqua mostrano come la situazione si stia assestando, al netto anche delle dichiarazioni dei leader politici sui recenti fatti di cronaca come la vicenda di Macerata, il caos della successiva manifestazione e l’uccisione del bandito nel napoletano.

Nelle intenzioni di voto il centro-destra procede compatto ed “unito” verso la vittoria ma diviso su molti altri punti, ad esempio la questione ancora aperta sulla figura del candidato premier. Dalle rilevazioni possiamo notare come Forza Italia guadagni uno +0,3%, allargando la forbice con la Lega. Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia restano stabili.

Nel centro-sinistra la situazione è, ancora una volta, a sfavore del PD, che scivola per la prima volta sotto il 23%. Lo 0,2% che perde il PD lo guadagna Più Europa con Emma Bonino. Le altre liste di centrosinistra non si scostano di nessun punto percentuale rispetto ai precedenti sondaggi.

Passando ad altre liste o movimenti, il M5S guadagna uno 0,1%, confermandosi il primo partito in Italia. Liberi e Uguali perde lo 0,2%, per il resto la situazione è alquanto stabile. Nei sondaggi emerge per la prima volta anche la lista 10 Volte Meglio.

In sostanza non ci sono state importanti oscillazioni, ma come sempre la differenza la fa chi è ancora indeciso sul voto. Questa settimana diminuiscono, ma purtroppo di un solo decimale, così come chi aveva intenzione di votare scheda bianca.
Il “partito” numero uno? L’astensionismo.

Commenti
Caricamento...
Inline
Inline