Cantone in visita all’ospedale di Caserta: “Qui c’è stato un salto di qualità”

Il Presidente Anac valuta gli effetti dopo il commissariamento

Raffaele Cantone ritorna all’ospedale di Caserta dopo l’indagine del 2015 che portò al commissariamento della struttura, causa infiltrazioni camorristiche.

Il magistrato ha speso parole di elogio per i passa avanti in ambito di lotta alla corruzione e valutato positivamente l’attuale condizione dell’azienda ospedaliera:

L’azienda ospedaliera di Caserta ha vissuto un record che è ancora ineguagliato, quello di unico ospedale d’Italia ad essere stato commissariato per infiltrazioni camorristiche.

Ma tante altre aziende ospedaliere, e non solo al Sud, potrebbero essere sciolte.

Quel record di cui non bisogna essere contenti  ha rappresentato però il punto per ripartire.

Il nuovo piano di prevenzione della corruzione va nella giusta direzione di individuare le aree di rischio, ed è sicuramente un passo avanti molto importante.

A Caserta, grazie anche all’opera della Commissione nominata dal Viminale dopo il Commissariamento e al lavoro dell’attuale direttore generale Ferrante, c’è stato un salto di qualità.

Al piano manca forse ancora qualcosa sotto il profilo delle misure da adottare per prevenire i fenomeni di corruzione, ma attendiamo la verifica concreta.

Commenti
Caricamento...