World Congress of Families, Di Maio accusa la destra. La frase shock

Il vicepremier sprezzante nei confronti dei partecipanti

Luigi Di Maio, ospite della trasmissione DiMartedì, apostrofa con un duro appellativo i partecipanti al World Congress of Families che si terrà a Verona.

Le parole del vicepremier sono rivolte ai rappresentanti della destra, così come anche al Ministro della Famiglia Fontana e di conseguenza agli alleati di governo della Lega:

Più che destra sono degli sfigati.

Chi è contro vuole tornare indietro, chi è contro la parità uomo-donna non rappresenta niente della cultura M5Se.

Se Fontana va a quel congresso non va a rappresentare il governo ma la sua forza politica.

Quella visione della donna sostanzialmente mero angelo del focolare, riprende Di Maio non rappresenta niente della cultura del Movimento 5 stelle. È persino scontato dire che le donne hanno gli stessi diritti.

Chi vuole tornare indietro ne risponderà alla storia.