Ilenia Menale torna in libreria con “Sul corpo delle donne”

Violenze di genere: dalle infibulazioni alle bambine-soldato, orrori del mondo raccontati nel nuovo libro della giornalista Ilenia Menale. 

La giornalista Ilenia Menale torna con un nuovo libro che denuncia le violenze di genere e gli orrori che infliggono sofferenza alle bambine e donne di tutto il mondo. Dopo il successo de “La guerra oltre la notizia, è ora in libreria con “Sul corpo delle donne” Ed. Mattioli 1885; protagonista indiscussa è la donna e tutto ciò che di indicibile subisce.

L’autrice mette in evidenza complesse problematiche non solo del nostro Paese ma del mondo intero: violenza sessuale, infibulazione, spose bambine e bambine soldato. Intervista poi, professionisti del settore: Cinzia Greco, Associazione Diritti e Frontiere, Federico Montanari, Sociologo e Semiologo di Analisi dei Conflitti presso l’Università di Modena-Reggio Emilia e Tonia Bardellino, sociologa e criminologa.

Sergio Paini, inviato Tg1 e la giornalista Roberta Damiata, ne curano la prefazione. Gianni Maritati, vice caporedattore del Tg1 cultura nel presentare il libro in quarta di copertina, afferma:

“Questo libro permette di osservare in prima linea il mondo femminile, senza confini geografici, consentendo al lettore di avvicinarsi a culture, fatti e situazioni conosciute ma mai abbastanza approfondite. Dopo la lettura di questo testo, sì guarderà all’universo femminile con nuovi occhi. Ed è proprio questo l’obiettivo dell’autrice.”

Ilenia Menale è nota per il suo coraggio nell’affrontare tematiche forti, d’impatto, di cui pochi riescono ad avere il coraggio di scrivere e spiega:

“Io non scrivo libri ma messaggi  e il mio obiettivo è muovere l’informazione e cercare di arrivare a tutti. Ho volutamente utilizzato un linguaggio semplice ma forte perché il mio più grande obiettivo è quello di arrivare ai giovani e agli adolescenti. Nelle mie pagine mi rivolgo soprattutto a loro, cerco di spiegare la problematica ma soprattutto provo ad entrare nella loro sensibilità, sotto la loro pelle. Perché questi temi non devono essere tabù, tutti devono sapere gli orrori inflitti sul corpo delle donne”.

Una libro-denuncia che avrà varie presentazioni nelle scuole e nelle Associazioni che da sempre si battono contro la violenza sulle donne.

Le prossime date del tour sono:

-21 febbraio h 11,30 Liceo Scientifico Enrico Fermi Aversa con Mary Liguori, Il Mattino e Cinzia Greco, Ass.ne Diritti e Frontiere;
-1 marzo h 18,00 Csa Astra Roma con Cinzia Greco, Associazione Diritti e Frontiere;
-7 marzo Caserta con Gioconda Pomella, giornalista;
-29 marzo h 20,00 Hermes 2000 Roma cena con l’autore presso La Durlindana con Luisa Coccia De Rossi, Responsabile circolo lettori Hermes 2000;
-5 aprile h 10,30 ICS Giampietro-Romano Torre del Greco (Na);
-24 maggio h 17,00 Biblioteca Elsa Morante Ostia;
-13 giugno h 19,00 Festival del Giornalismo Ronchi dei Legionari (Gorizia).

Ecco la sinossi che accompagna il volume:

Donne innocenti, donne vittime, donne ignare, deluse. Donne stuprate, abusate, derubate della propria femminilità, del proprio corpo, della propria infanzia. Sono queste, le donne protagoniste del nuovo libro di Ilenia Menale. Sul loro corpo i segni evidenti di credenze, di usi e costumi, di amori insani, di una società malata. Tre i temi affrontati che l’autrice spiega e racconta con l’ausilio di volontari e personalità competenti: infibulazione, violenza sessuale e bambine soldato. Il testo poi approfondisce storie di donne che hanno subito: Waris Dirie, Ayaan Hirsi Ali, Franca Viola, Franca Rame, Malala Yousafzai e Nojoud Ali.

L’autrice vanta un ottimo curriculum:

  • Nata a Napoli ma residente da molti anni a Roma è una giovane giornalista con due lauree: una in Economia e Management ed una in Comunicazione d’Impresa. Si occupa di ufficio stampa culturale, social media marketing, è giornalista freelance e presentatrice di eventi. È docente di Economia Aziendale e di giornalismo, tecniche di scrittura, marketing strategico, communication strategy e social media.
  • Dal 2017 dirige il Laboratorio di Giornalismo del Liceo Fermi di Aversa ed il suo giornale “Parola al Fermi”, vincendo premi regionali e nazionali. Lavora anche come direttore artistico per eventi che mirano alla divulgazione culturale. È stata ricercatrice presso IsICult, Istituto italiano per l’Industria Culturale. Ha esordito nel 2016 con “La guerra oltre la notizia” Ed. Mattioli 1885.
  • Nel 2018, sempre per lo stesso editore, ha pubblicato “Sul corpo delle donne”. Ha partecipato su invito a vari convegni nazionali, intervenendo su temi sociali e culturali. Da sempre ripudia ogni forma di violenza.

Commenti
Caricamento...