Al via le candidature del M5S per le Europee. Le novità nella selezione

La lista dei “meriti” e la scelta finale del capo Di Maio

Dal 13 al 25 Febbraio sarà possibile presentare sulla piattaforma Rousseau la propria candidatura per le Europee del M5S.

Le nuove regole ed i nuovi criteri di scelta sono così riassunti:

Il sistema studiato ha come obiettivo di consentire agli elettori di selezionare i candidati tenendo conto di diversi fattori, in parte legati al curriculum e alla conoscenza delle lingue, ma anche alle attività svolte per il M5s e su Rousseau.

Un sistema di ‘meriti’ visibile sui profili dei candidati e che ne determinerà l’ordine di elenco.

Il Capo Politico, sentito il Garante , ha facoltà di valutare la compatibilità della candidatura con i valori e le politiche del Movimento 5 stelle, esprimendo l’eventuale parere vincolante negativo sull’opportunità di accettazione della candidatura.

Ogni membro della Delegazione si impegna a rispettare l’obbligo morale di restituire una quota della propria indennità mensile di deputato al Parlamento Europeo al Fondo del Comitato per le restituzioni parlamentari salvo diverse indicazioni del Comitato di Garanzia.

L’importo minimo di tale quota per ogni membro è di 1000 euro al mese.

La restituzione è effettuata con cadenza trimestrale.

Commenti
Caricamento...