M5s attacca Boeri: “è solo uno che difende i privilegi”

Tito Boeri è solo uno che difende i privilegi e la legge Fornero. Il solito attacco quotidiano dei Cinque stelle.

Non finisce qua perché secondo il Movimento, Boeri è anche uno che gioca con i numeri: il presidente dell’Inps paga solo la colpa di aver introdotto il concetto di debito implicito: l’introduzione di quanto 100 avrebbe effetti su tale parametro per circa 100 miliardi di euro. Una concezione che non viene accetta dai Cinquestelle in questi termini:

 “È un’analisi che non ci ha mai convinto, perché parte dal presupposto che il rapporto spesa pensionistica/Pil possa solo salire. La verità è che stimolando il Pil, come faremo a differenza dei governi precedenti, la spesa pensionistica italiana sarà in futuro pienamente sostenibile. Oggi, infatti, abbiamo oltre 6 milioni di persone disoccupate o inattive che vanno riportate al lavoro”

L’idea è che aumentando il tasso di occupazione aumenteranno anche i contributi versati alle casse dell’Inps. Così si andranno a garantire  pensioni future più elevate oltre a margini di spesa già oggi per mandare in pensione qualche anno prima chi ha già lavorato per 38 anni. Si attende la replica dello stesso Boeri.

Commenti
Caricamento...