Martina: “avremmo dovuto fare il reddito di inclusione completo”

Il tallone d”achille della questione sociale. Questo il punto principale toccato da Maurizio Martina, segretario reggente del PD, ospite di Luca Annunziata a “1/2H”. Dal reddito di inclusione completo a salario minimo legale.

Si doveva fare di più nella lotta alla povertà: un obiettivo da impostate in maniera netta fin dall’inizio dell’operato dell’esecutivo. L’incapacità di mettere in piedi l’idea del salario minimo legale ha fatto il resto:

“La questione sociale è stato il nostro vero tallone d’Achille. Nella lotta alla povertà dovevamo fare prima e tutto il reddito di inclusione. Dovevamo impostarlo in maniera netta e indiscutibile all’inizio del governo. Avremmo dovuto fare il salario minimo legale, ma non ne siamo stati capaci. Non abbiamo capito che la forbice di disuguaglianza cresceva anche nel Mezzogiorno, è stato un errore”.