Messaggio Shock su treno: “Zingari Scendete”. Salvini : “Nessuno la tocchi”

 “I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c….“.

È il messaggio, lanciato da una voce femminile attraverso gli altoparlanti di bordo, che hanno sentito ieri i passeggeri del regionale ‘2653’, che parte alle 12,20 da Milano per Cremona e Mantova. 

“Invece di preoccuparsi per le aggressioni a passeggeri, controllori e capitreno, qualcuno si preoccupa dei messaggi contro i molestatori… #Viaggiaresicuri è una priorità!”.

Lo scrive di twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini che si schiera al fianco della dipendente dell’azienda ferroviaria lombarda e la difende dagli attacchi.

“Giù le mani dalla capotreno”,

scrive su Facebook il segretario del Carroccio dimostrando piena solidarietà alla donna ora “indagata” da Trenord per quanto successo.

 

Commenti
Caricamento...
Inline
Inline