Militanti Cinquestelle aggredisco troupe Rai – Giornalisti: “Grillo alimenta un clima di odio”

Una troupe di giornalisti della Rai è stata aggredita durante la kermesse Italia a Cinquestelle a Rimini. L'episodio davanti al gazebo "Villaggio Rousseau"

L’episodio è avvenuto nel pomeriggio quanto un folto gruppo di attivisti ha letteralmente accerchiato e contestato una troupe di giornalisti di RaiNews24 intenta ad intervista il senatore Nicola Morra. Parole pesanti nei confronti di Enrica Agostini e della sua troupe.

Sono l’intervento del servizio d’ordine e della polizia ha riportato un clima di calma all’interno della manifestazione. Insulti e spintoni anche durante l’arrivo della sindaca di Roma Virginia Raggi. Tra le parole più frequenti, durante il percorso della stessa prima cittadina di Roma, spiccavano le parole “avvoltoi” e “menateli a questi qua”: ingiurie e propositi rivolti ai giornalisti di turno.

Il Movimento Cinquestelle si è dissociato. In una nota esprime piena solidarietà:

Ci dissociamo dall’episodio di aggressione verbale nei confronti della giornalista Rai e della sua troupe

Parole in contrasto con quanto detto da Beppe Grillo ieri, il quale aveva definito i giornalisti dei nemici. Proprio Enrica Agostini ha rilasciato alcune dichiarazioni durante un’intervista apparsa sull’edizione odierna de La Stampa. Ecco come viene raccontato l’episodio:

Stavo per intervistare in diretta il senatore Nicola Morra. Un militante si è rivolto a lui e gli ha detto: “con loro non devi parlare, vogliono solo far vedere le nostre divisioni”. Poi uno dello staff ha portato via Morra. Io stavo raccontando l’episodio in diretta. A quel punto un gruppo di militanti ha iniziato ad insultarci: “venduti, fate schifo”. Ci hanno spintonato, hanno messo le mani davanti alla telecamere. Eravamo accerchiati.

La Agostini segue il Movimento da 3 annui. Poi racconta il clima che si respirava a Rimini:

A Rimini c’è più tensione delle altre kermesse, é palpabile. Del resto l’episodio è nato da una mia intervista ad un cosiddetto dissidente come Morra

Un clima, del quale è responsabile lo stesso Grillo:

é Grillo che non le sue frasi mette la gente contro i giornalisti. Sono i vertici che alimentano questa tensione