Nba, i notabili della notte: da Moore e Towns ad Embiid

Brutta serata per Brooklyn

Washington batte Orlando 117 a 109. 30 pari a fine primo quarto. 55 pari a fine secondo quarto. 83 pari a fine terzo quarto. 94 pari a 7:22 dalla fine della partita. Poi i Maghi della capitale si distaccano tanto quanto basta a vincere. Decisiva la discrepanza ai liberi: Wall e compagni ne tirano 33, i Magic 11. Wall chiude a 25p e 10a. Aaron Gordon a 18p 10r 3a e 2 stoppate. Notabili della serata: Jeff Green (18 punti in 20 minuti, 4/5 da 3) e Terrence Ross (21 punti in 24 minuti e 4/5 da 3).

Philadelphia vince a Miami 124 a 114. In attesa di Jimmy Butler, ci pensa il solito ciarliero e strapotente Joel Embiid a garantire una W on the road ai 76ers. Il lungo anche noto come The Process chiude a 35p 18r 3a tirando 8/15 dal campo con 3 triple a bersaglio e- suo marchio di fabbrica- 16/20 dalla lunetta. Notabili della serata: Process Embiid e Goran Dragic (migliore Heat a 22p e 5a in 28 minuti).

New Orleans passa in Canada 126 a 110. I Pelicans a Toronto giocano una partita in crescendo e dominano il secondo tempo violando il campo di casa dei Raptors grazie ad una prova corale. Il Ciglione Davis ne scrive 25 con 20 rimbalzi e Jrue Holiday 29 con 14 assist. I Raptors hanno 20 punti da Leonard ma con 7/20 dal campo e 11 assist da Lowry ma con 1/9 al tiro. Notabili di serata: E’Twaun Moore segna 30 punti con 13/18 dal campo mentre Pascal Siakam 22 con 8/12 al tiro.

Dallas vince a Chicago 103 a 98. Luka Doncic si ferma ad un 11 punti con 3/12 al tiro mentre Dennis Smith Jr. ad 11 con 5/12. Per Chicago, Carter Jr. finisce con 7p e 10r tirando 3/9 dal campo mentre Jabari Parker ne mette giù 16 con 6/17 al tiro. Notabili: Harrison Barnes chiude a 23 punti con 7/16 dal campo e 8/9 ai liberi mentre dall’altra parte Zach LaVine chiude a 26 con 8/23 dal campo e 10/11 ai tl.

Utah vince a Memphis 96 a 88. Puro Grit&Grind ma alla fine a spuntarla non sono i Grizzlies bensì i Jazz a guida Joe Ingles. Memphis tira il 41,8% dal campo ed il 16,7% da 3 punti. Utah, invece, il 39% dal campo ed il 28% da 3. Non un Picasso. Triple J (Jaren Jackson Jr.) chiude a 10p 11r e 5 stoppate mentre lo scorer dei Jazz Donovan Mitchell sparacchia 3/14 per 12 punti. Notabili: Joe Ingles, 19p 6r e 5a con 6/12 dal campo e 3/6 da 3; Mike Conley 24 punti, 7/16 dal campo e 7/7 tl.

Minnesota batte Brooklyn 120 a 113. I Nets perdono a Minneapolis ma soprattutto perdono per buona parte della stagione il loro miglior giocatore di quest’anno: Caris LeVert. I T’Wolves la spuntano grazie alle ricche prestazioni individuali di Teague, Rose (una costante) e Towns. Russell prova a vincerla per Brooklyn ed il suo sfortunato compagno di squadra ma non basta. Notabili: KAT Towns, 25p e 21r tirando 9/11 dal campo e 2/2 da 3; DLo Russell, 31 punti con 9/15(!) da 3.

OKC batte Phoenix 118 a 101. I Thunder, ancora privi di Westbrook, dominano in lungo e largo i Suns grazie al duo George/Adams. Phoenix perde l’undicesima partita delle 13 disputate. La giovane star Devin Booker si limita a 19 punti con 7/18 dal campo. Il rookie Ayton finisce a 14p e 7r. L’uomo da 15 milioni di dollari Ariza scrive 8 con 3/9 dal campo. Notabili: Paul George, 32 punti 8r e 6a tirando 11/19 dal campo e 6/10 da 3; TJ Warren, 21 punti e 6r con 10/14 dal campo.

Sacramento batte San Antonio 104 a 99. L’hot start dei Kings continua e comincia  ad assomigliare ad una certezza più che ad una casualità. Peso offensivo ben distribuito e disponibilità allo sforzo difensivo. Fox mostra ancora i muscoli e chiude a 19p e 7a con 7/9 dal campo e 3/4 da 3. Quel jumper sembra sempre più solido. Gli Spurs si aggrappano al trio DeRozan-Aldridge-Gay ma non basta. Notabili: Bogdan Bogdanovic, 22 punti in 24 minuti con 9/17 dal campo: DeMar DeRozan, 23 punti ed 8 assist con 8/15 da 2, 0/2 da 3 e 7/8 ai tiri liberi.

Los Clippers battono GSW 121 a 116 in OT. I Clippers vincono la partita due volte: una prima volta per tre quarti e mezzo prima di farsi cogliere dal braccino e subire la rimonta dei campioni in carica (privi di Curry); poi, graziati, si affidano a Sweet Lou (WilIiams) e la rivincono nei supplementari. Notabili: Montrezl Harrell, 23p e 8r con 10/13 dal campo; KD Durant in tripla doppia da 33p 11r 10a e 10/24 al tiro.

     

 

   

Commenti
Caricamento...