News, Informazione, Politica

Pd-Ap: Alleanza tra Alfano e il partito di Renzi.

Mentre il M5s prosegue il suo tour lungo la Sicilia per la campagna elettorale delle elezioni siciliane che si terranno il 5 novembre prossimo, sugli altri fronti si aprono nuovi scenari e nuove, ma non troppo, alleanze politiche.

Se da un lato il M5s prosegue la sua campagna elettorale a sostegno di Giancarlo Cancellieri, candidato alla Presidenza della Regione Sicilia, dall’altro lato, a tenere banco è la questione concernente l’alleanza tra il Pd e Alfano.

Nonostante il ministro degli Esteri continui a sostenere che “nulla è deciso”, in realtà sembrerebbe che il Pd e Alfano stiano convergendo verso un’intesa che sarebbe stata accelerata anche dal veto posto dal leader della Lega Nord, Matteo Salvini, e quello di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sull’alleanza con il leader di Ap.

Così come ha confermato ieri Castiglione, coordinatore regionale di Ap, tra Alfano e il partito di Renzi vi è un “dialogo avanzato”. Il dialogo tra il leader di Ap ed il Pd è servente non soltanto ad un’accelerazione e ad una convergenza sul medesimo candidato alla Presidenza della Regione Sicilia i centristi hanno proposto tre nomi: La Via, Misuraca e D’Alia, ma non è da escludere che si possa virare su Caterina Chinnici, eurodeputata Pd e figlia del giudice Rocco Chinnici, conosciuta bene anche da Alfano -, ma soprattutto a garantire l’intesa, e quindi l’alleanza, tra Alfano e i dem per le prossime elezioni politiche, dato che il Pd avrebbe garantito al leader di Ap la possibilità di un apparentamento al Senato che consentirebbe ai centristi evitare l’ostacolo della soglia di sbarramento al 8%.

Commenti

commenti