PD, Gentiloni: “Zingaretti ha il tasso di novità maggiore”

Segreteria PD, Gentiloni: Tra i candidati “Zingaretti ha il tasso di novità maggiore”.

L’ex premier Paolo Gentiloni è stato ospite oggi di “Un Giorno da Pecora”, su Rai Radio1, un programma con Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Ha espresso la sua fiducia a Zingaretti, per la segreteria del PD e ha affermato:

“Tra i candidati alle primarie io preferisco Nicola Zingaretti, rispetto agli altri credo abbia un tasso di novità in più perché è stato meno coinvolto con responsabilità fondamentali nelle cose degli ultimi anni, che non sono andate bene”.

Gentiloni ha espresso quindi piena convinzione sulla buona riuscita di Zingaretti al comando del Partito democratico e aggiunge:

“Assolutamente sì. C’è bisogno di qualcuno che si dedichi anche a rimettere insieme il Pd, dando smalto ed unità al partito. La iper-personalizzazione non funziona in democrazia”.

Alla domanda se credesse che ci fosse la possibilità di tornare ad essere il Presidente del Consiglio, ha risposto:

“Non credo proprio tornerò a fare il premier, mi auguro che ci sia un cambiamento, un rinnovamento nel centrosinistra che porti qualcuno a prendere questa responsabilità”.

E conferma che purtroppo questa figura non è stata ancora individuata:

“No, è un lavoro da fare, che si farà nei prossimi mesi, nei prossimi anni, non è che spuntano così”.

Alla domanda se questo governo possa  andare avanti anche dopo le europee, risponde:

“No, penso che non andrà avanti quindi questo lavoro andrà accelerato”.

Quando gli fanno notare di aver perso un anno di tempo per far tenere le primarie, dice:

“Si…pensate che quando la Merkel ha annunciato che si sarebbe dimessa da Presidente del suo partito dopo un mese e mezzo avevano già eletto il suo successore. Noi ci abbiamo impiegato un anno…”.