Renzi vs Travaglio:”Su di noi tanto fango, assegno lo incornicio”

Ospite a “W l’Italia – Oggi e domani” su Rete 4, il senatore ed ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha parlato della condanna in primo grado del direttore del Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, a risarcire suo padre Tiziano.

Matteo Renzi, ospite di Gerardo Greco, ha commentato la condanna in primo grado di Marco Travaglio al risarcimento del danno subito da suo padre Tiziano.

Il processo civile verteva su 6 articoli. Per tre di essi il Tribunale di Firenze ha stabilito che non sussiste diffamazione, assolvendo il Fatto Quotidiano, mentre lo ha condannato per due editoriali e il titolo di un terzo articolo. Il direttore del Fatto Quotidiano deve risarcire Renzi senior per una somma pari a 95.000 euro

Renzi è ritornato sulla vicenda e ha ironizzato:

“Travaglio deve 95 mila euro a mio padre, appena arriva l’assegno, ci faccio un quadrettino”.

Subito dopo, l’ex Segretario del PD, è tornato serio ed ha precisato:

“Mio padre ha messo in piedi una piccolissima azienda, meno di 10 dipendenti. Non ha mai avuto problemi con la giustizia prima che diventassi Presidente del Consiglio, poi una serie di avvisi di garanzia, si è difeso, ha avuto archiviazioni in alcuni procedimenti, in altri vedremo come andrà, ma anche una colata di fango. Travaglio è stato condannato, mio padre no”.

Sul rapporto con suo padre Tiziano, Renzi junior, cogliendo l’occasione di commentare  le ultime intercettazioni pubblicate dal Fatto, ha precisato:

“Per alcuni momenti, quando ho letto certe cose, ho dubitato di mio padre. Vi auguro di non provarlo mai. In telefonate che non andavano intercettate c’era anche una dimensione umana, pubblicarle è vergognoso. Ora ho un rapporto molto bello, ho stima di lui e al dovere dell’onestà ci credo, deve fare una serie di processi e vedremo. Neanche un solo centesimo è girato però, questo lo voglio dire. L’accusa è di aver dato informazioni. Su di me e la mia famiglia è stato riversato un fango vergognoso, ma può capitare a ciascuno di noi, sui social si inventano cose vergognose, tutte fake news”. 

Commenti
Caricamento...
Inline
Inline