[VIDEO] Annuncio razzista sul treno, il passeggero: “Salvini dovrebbe difendermi, invece incita al linciaggio”

Razzismo in treno: il passeggero che ha denunciato l’episodio è stato linciato con oltre 42mila minacce e insulti sul Web.

Raffaele Ariano è un ricercatore di Filosofia all’Università “San Raffaele” di Milano e ha 32 anni. Martedì scorso stava andando a trovare i genitori che vivono a Cremona quando, sul treno Milano-Mantova, ha sentito una voce pronunciare all’altoparlante interno le seguenti parole:

“I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. E agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i coglioni”.

Ha segnalato l’accaduto e Trenord ha annunciato provvedimenti nei confronti della capotreno, individuata come la responsabile dell’annuncio. Ariano, però, invece di essere difeso e aiutato per il coraggio dimostrato nella denuncia, dimostrando che non bisogna essere omertosi, è stato “linciato” dal Web e pare che l’azione provenga “dall’alto”:

“Sulla pagina di ‘Noi con Salvini’ è stato indicato il link al mio profilo Facebook con la domanda: siete con la capotreno o con il denunciatore? Da quel momento le offese si sono moltiplicate”.

Spiega di aver denunciato tutto alla Polizia: si tratta di oltre 42milla denuce e insulti. Ecco il video:

Commenti
Caricamento...
Inline
Inline