Milano, Fuorisalone 2019: presente una creazione made in Frattamaggiore

È partito il conto alla rovescia: sta per sbarcare a Milano il Salone Internazionale del Mobile 2019. L’edizione numero 58 si svolge, come da tradizione presso il quartiere Fiera Milano a Rho, da martedì 9 a domenica 14 aprile con apertura al pubblico nelle sole giornate di sabato 13 e domenica 14 aprile (i primi giorni l’ingresso è riservato agli operatori del settore). Anche quest’anno dunque migliaia di espositori, che presentano al Salone i loro progetti capaci di intrecciare design, tecnologia, flessibilità e sostenibilità in prodotti e soluzioni. Un abitare contemporaneo che guarda, consapevolmente, al futuro.

I progetti arrivano da ogni parte d’Italia, anche da Frattamaggiore. Il comune a nord di Napoli sarà rappresentato dall’opera “La Pausa”, ideata dal giovane architetto e designer Angelo Santucci. “La pausa” è una seduta da lettura creata nel 2012, un oggetto da cantiere riutilizzato con l’arte del ready made. È una seduta comoda ed elegante, in acciaio verniciato con imbottitura in pelle o stoffa, tutelata con il diritto d’autore SIAE. L’opera sarà esposta presso “The Highline Outlet” in Corso Vittorio Emanuele II n. 30, Milano.

“Ero su un cantiere ed era iniziata la pausa pranzo. Vedo un operaio chinare la carriola per accomodarsi e mangiare il suo panino. Da lì è partito tutto! Mi sono subito seduto ed ho immediatamente immaginato che quella carriola, rivestita, potesse diventare una comoda seduta ma anche e soprattutto un oggetto di design”  

Così Santucci ha dato vita alla sua originale e innovativa creazione.

Il Fuorisalone è diventato ormai un evento dal carattere internazionale, sia per la provenienza dei progettisti da tutto il mondo che per i suoi visitatori. Il tema di quest’anno è la sostenibilità, che ha dato vita alla creazione di temi fortemente impattanti. La prossima settimana, Milano diventerà il cuore pulsante del design internazionale.
A farlo battere forte, anche e soprattutto le idee dei designer provenienti dai nostri territori.